Contro la retorica dell’eccellenza (da “L’Espresso” del 07/01/2018)

Sono oramai diversi anni che in Italia la parola “eccellenza” ha acquisito un’aura particolare, salvifica, quasi escatologica. Ogni uomo politico che conti – anche solo moderatamente – si sente in obbligo di invocare l’orizzonte dell’eccellenza come ciò che conferisce dignità ultima a qualsiasi attività, come modello da estendere ad ogni... Continua »

L’identità come valore e come rischio (da “L’Espresso” del 19/11/2017)

Il processo centrifugo cui stiamo assistendo in Europa, di cui Brexit e indipendentismo catalano sono solo due esempi, pone un problema cruciale, che ci rifiutiamo sistematicamente di affrontare. Si tratta del problema posto dal senso di un’identità collettiva. Tra le parole che godono di peggiore stampa nella riflessione pubblica contemporanea... Continua »

Nihil Humanum Mihi Alienum Puto

Per capire la direzione in cui ci stiamo muovendo nella storia contemporanea è indispensabile portare davanti agli occhi della mente due macrofenomeni.   1) Il primo è l’estensione delle dinamiche di mercato al mondo intero (la cosiddetta ‘globalizzazione economica’). Tali dinamiche, a dispetto di molta propaganda, non implicano una condizione... Continua »

Il Prodotto Interno Lordo: indicatore economico o mistificazione politica? (da “L’Espresso” del 22/10/2017)

Che il Prodotto Interno Lordo (Pil) non sia un affidabile misuratore del benessere è tesi tutt’altro che nuova. Ne troviamo un’eloquente espressione già nel celebre discorso di Robert Kennedy all’Università del Kansas (1968). E tuttavia, nonostante l’equivalenza tra Pil e benessere sia stata reiteratamente screditata, la sua influenza sul discorso... Continua »

Nota critica sul “Veganismo”

Dopo aver condiviso un articolo critico del veganismo (http://thevision.com/scienza/vita-di-un-vegano-non-etica/) ho avuto la ventura di imbattermi in un secondo articolo (https://www.facebook.com/notes/massimo-sandal/perch%C3%A9-non-c%C3%A8-nulla-di-etico-in-quellarticolo-sui-vegani/10155629546823286/) che, in modo intelligente, critica il primo articolo, che avevo condiviso su FB. Tra le notazioni che mi hanno colpito in questo secondo articolo c’è la seguente: “Bisognerebbe studiare bene... Continua »

Su verità e politica (ovvero, perché una concezione distorta della verità favorisce strutturalmente la peggiore partigianeria)

  Parte I: Verità Il termine ‘realismo’ in filosofia significa molte cose diverse, talvolta persino contrapposte. C’è tuttavia una forma di realismo ingenuo, abbinata ad una visione antica della verità, che rappresenta il compagno teorico ideale delle forme più ottuse di partigianeria. Come sa chiunque abbia qualche confidenza con la... Continua »

Il capitalismo come patologia storica. Parte seconda: eversione (i.e., entropizzazione)

Nella prima parte di questo intervento [http://antropologiafilosofica.altervista.org/capitalismo-patologia-storica-parte-nichilismo/] abbiamo rilevato alcune cautele e precisazioni che è opportuno adottare nell’uso del termine ‘capitalismo’. Non ci ritorno sopra. Dandole per acquisite, in linea di massima per capitalismo intendo qui un sistema di autoriproduzione sociale, storicamente emerso nel XVIII secolo, che tende ad estendere... Continua »

Le trappole dell’insicurezza (da L’Espresso 11/06/2017)

L’insicurezza diffusa si presenta come una preoccupazione crescente nella vita di tutte le odierne nazioni occidentali. C’è chi ritiene si tratti perlopiù di un ‘costrutto psicologico’ alimentato dai media e dalla politica, ma è davvero soprattutto questo? Per rispondere bisogna notare innanzitutto come il tema ‘insicurezza’ sia declinato in vari... Continua »