Nota su fascismo e antifascismo

Premessa. In una recente analisi, ho identificato nella chiusa il nemico storico del comunismo e socialismo (anche riformati) nella “destra neofascista e neoliberale”. Tale identificazione ha suscitato alcune reazioni inaspettate. A chi è partito improvvidamente lancia in resta con l’accusa di voler proporre l’ennesima “unità delle sinistre come fronte antifascista”... Continua »

Ancora su destra e sinistra (riflessioni di un post-Comunista)

Le righe che seguono riassumono un percorso recente nella consapevolezza politica, un percorso quasi ‘dialettico’, nel senso hegeliano del termine, un percorso vissuto dallo scrivente e, credo, in modo non troppo diverso da altri soggetti appartenenti alla tradizione post-comunista. Provo qui a riassumerne i tratti di fondo. Autocoscienza e crisi... Continua »

Sui rischi sociali della pandemia da Covid-19

Mentre continua la battaglia senza esclusione di colpi tra titolisti in cerca di scoop, nella stasi agostana e complottisti in cerca di congiure, per dare un po’ di pepe al vuoto pneumatico di idee, è opportuno cercare di fare chiarezza su alcuni punti relativi alla crisi da Covid-19. Al netto... Continua »

La resa dei conti

1) Premessa Come ampiamente previsto, l’incontro dell’Eurogruppo di ieri si è concluso con un nulla di fatto. Che gli incontri europei si concludano con un nulla di fatto è peraltro oramai una tradizione consolidata. Settimane fa si erano concluse con un nulla di fatto le trattative per una variazione dello... Continua »

Oltre la destra e la sinistra: la necessità di una nuova direzione

1) Lo scenario contemporaneo Due grandi tendenze caratterizzano la politica dell’ultimo quarto di secolo nel mondo occidentale. La prima, e più importante, è rappresentata dal trionfo del modello liberale con i connessi processi di globalizzazione; e in maniera concomitante, dalla crescita di reazioni di rigetto di tali processi (dai ‘no-global’... Continua »

Dall’ecobuonismo all’ecosocialismo

I) Premessa Recentemente, in coda alle presentazioni del Manifesto per la Sovranità Costituzionale a Milano e Roma, mi ha sorpreso notare come le note più critiche a quel documento si siano appuntate su qualcosa che non credevo controverso, ovvero il rilievo dato alla questione ecologica. Alcuni hanno obiettato che parlare... Continua »

Elogio dello Stato nazione

Ogni tanto, più frequentemente di quanto si creda, si incontrano persone convinte in buona fede che gli Stati nazione siano un reperto archeologico, un vecchiume prossimo a finire nella famosa pattumiera della storia. Esse vagheggiano un mondo senza confini, magari governato in modo discreto e non intrusivo da un remoto... Continua »

L’odio di classe e le ‘nuove élite’

Personalmente ho sempre rigettato l’odio di classe, non ho cioè mai accettato l’idea che le divergenze di interessi che dipendono da diversi livelli sociali andassero prese come ostilità fondamentali, antropologiche. Dopo tutto, molti di coloro che consideravo il sale della terra, poeti e condottieri, musicisti e filosofi, pittori e romanzieri,... Continua »

A cent’anni dall’Armistizio di Villa Giusti: una breve riflessione storica

Ieri (3 novembre) ha avuto luogo a Trieste una contrapposizione (pacifica) tra due manifestazioni, quella di Casapound da una parte e quella promossa da Anpi e Cgil dall’altra. L’occasione ufficiale sarebbe l’anniversario dei cent’anni dall’armistizio di Villa Giusti, che per l’Italia significò la fine della prima Guerra Mondiale.   Diversamente... Continua »

Gli Eloi, i Morlock, e la corsa della diligenza

Ci sono molti modi di leggere i sommovimenti che agitano da diversi anni tutti i paesi occidentali, dove una pluralità confusa di forze ‘populiste’ scuote gli ordinamenti di potere pregressi. È arduo trovare una linea politica comune in personaggi così differenti come Donald Trump, Beppe Grillo, Viktor Orbàn, Pablo Iglesias... Continua »